Road trip east coast Australia: Noosa to Sydney

road trip east coast

Road trip east coast Australia: Noosa to Sydney

Dopo 8 mesi di viaggio, di cui 5 a lavorare, posso finalmente dire di aver realizzato il sogno di aver finito il road trip lungo tutta la east coast dell’Australia!

In questo articolo voglio raccontarti l’itinerario conclusivo di questo lungo viaggio, che mi ha portata a Sydney.

Le tappe di questo viaggio sono state Noosa, Gold Coast, Byron Bay, Nimbin, Ballina, Yamba, Coffs Harbour, Port Macquarie, Pokolbin e Hunter Valley, ci siamo immersi in un viaggio indimenticabile.

Ecco le tappe e le accomodation migliori a cui ispirarti per il tuo prossimo viaggio.

Road trip east coast Australia: tappa dopo tappa

Inizio con l’anticipare che questa parte di road trip è iniziata sempre col bus Greyhound, per poi concludersi in auto, ed in parte le accomodazione sono state trovate su couchsurfing, è quindi sempre stato un viaggio low cost.

Noosa

Il viaggio inizia a Noosa, qui ad aspettarmi ci sono due amiche, fino ad allora conosciute solo grazie ad Instagra.

Grazie alla loro ospitalità qui ci rimango circa 10 giorni, gustandomi la vita lenta e piacevole di questa cittadina.

Tra albe meravigliose, allenamenti in spiaggia e passeggiate me ne innamoro.

Il Parco Nazionale di Noosa è una delle principali attrazioni di questa zona. Offre una varietà di sentieri escursionistici che si snodano attraverso una lussureggiante foresta pluviale e offrono viste spettacolari sulla costa. Tra i sentieri più famosi c’è il Coastal Track, che porta a baie isolate, punti panoramici mozzafiato e una ricca fauna selvatica, tra cui koala e uccelli tropicali.

Hastings Street è la principale strada commerciale di Noosa, con una vasta gamma di negozi di moda, boutique, gallerie d’arte e ristoranti di classe mondiale. È il luogo ideale per passeggiare, fare shopping e gustare deliziosi pasti con vista sull’oceano.

Gold Coast

Gold Coast, famosa per le sue spiagge dorate, i grattacieli scintillanti e la scena notturna animata.

Ammetto che personalmente è stata una delusione.

MI piace sempre essere onesta, credo che sicuramente abbia influito il brutto tempo e un host di couchsurfing non proprio simpatico.

La situazione è svoltata grazie ad un ragazzo conosciuti lì, che mi ha portata a visitare i dintorni, tra cui Coolangatta, dove ho trovato un mare dalle sfumature blu e azzurre quasi irreali.

Qui inoltri puoi anche attraversare a piedi l’iconico confine tra Queensland e New South Wales

Byron Bay

Byron Bay, tanto sognata mi accoglie col sole.

Il mattino mi sveglio presto e grazie al servizio di noleggio bici dell’ostello YHA, mi giro tutta Byron in bicicletta, arrivando fino al faro e, lungo il trekking a piedi, vedo anche i koala!

Purtroppo dal giorno seguente piove, ma per rendervi partecipi della magia di questa tappa del mio road trip in Australia, vi racconto cosa succede.

dopo 3 giorni avevo pianificato di unirmi ad un altro ragazzo per finire il road trip, ma dal giorno prima di lui non ho più notizie.

Non riuscendo a dormire, la mattina del check out, alle 6 sono già al bar di fronte.

Guardo la pioggia mentre assaporo un cappuccino e le lacrime scendono sul mio volto, la signora al mio fianco mi chiede che succede: le spiego di avere il chek out in poche ore, che il ragazzo è sparito e che a causa di una settimana di eventi tutte le accomodati sono full ed anche i mezzi di trasporto.

Con una dolcezza meravigliosa mi guarda e mi dice: “sai sono stata una backpacker da giovane in Europa e mi sono ritrovata nella tua stessa situazione, a quei tempi un uomo mi aveva aiutata, ora è il mio turno”.

Insomma alle 12 mi viene a prendere, la sera ceniamo insieme alla sua famiglia di fianco all’albero di natale, respiro atmosfera di casa e non è scontata quando viaggi come una trottola da sola.

Il mattino dopo mi porta al market a fare colazione e poi..

Come per magia il ragazzo australiano si fa sentire e viene a prendermi.

La quarta tappa del road trip sulla east coast è Nimbin

Da Byron Bay, ci siamo diretti nell’entroterra fino a Nimbin, una comunità alternativa con una storia hippie, tanto visto sui social media, ma in realtà consiste solo in una via, con qualche negoziato molto eccentrico.
Le nostre successive tappe ci hanno portato a Ballina e Yamba, due gemme nascoste lungo la costa, godendo dell’atmosfera rilassata e autentica di queste località costiere.

Coffs Harbour

Proseguendo lungo la costa, abbiamo raggiunto Coffs Harbour, famosa per la sua iconica Big Banana e le sue spiagge incantevoli.

Qui ci siamo fermati in una bellissima casa vista mare, che puoi trovare qui.

Port Macquarie

Successivamente, abbiamo esplorato Port Macquarie, una città ricca di storia e fascino. Famosa per le sue spettacolari vedute del faro di Tacking Point.

Qui abbiamo soggiornato in un ostello molto carino e dall’atmosfera familiare: il Beachside Backpackers.

Pokolbin e Hunter Valley

Prima di raggiungere Sydney, ci siamo concessi una sosta nei rinomati Pokolbin e Hunter Valley, paradisi enogastronomici famosi per i loro vigneti e la produzione di vino. Abbiamo prenotato un tour enogastronomico per assaggiare una varietà di vini locali e ci siamo goduti due notti nella tenuta Tuscany Estate.

Essendo vicini a Natale, abbiamo anche potuto visitare l’Hunter Valley Gardens Christmas, che è un’esposizione di luci molto particolare!

ine del road trip east coast: Sydney

Infine, il nostro viaggio ha avuto termine nella vivace città di Sydney, con il suo iconico skyline e la sua vibrante scena culturale. Qui ci siamo divisi, poiché io mi ci sono fermata per cercare lavoro.


In definitiva, un road trip lungo la costa orientale dell’Australia è un’esperienza che va oltre il semplice viaggio; è un’avventura che permette di scoprire la bellezza e la diversità del paesaggio australiano, incontrare persone interessanti lungo il percorso e creare ricordi indelebili che dureranno per sempre.

Sono grata a questo road trip lungo la east coast australiana, anche alle sue disavventure, perché mi ha confermato che ci sono sempre persone splendide pronte ad aiutarti, oltre che per le viste magnifiche che mi ha regalato.


Ti ho lasciato i link di tutte le accomodation più belle.

i tengo infine a ricordarti, oltre alle applicazioni come couchsurfing e all’uso dei mezzi pubblici, che se vuoi viaggiare low cost è fondamentale essere flessibili ed aperti ad aggregarsi alle persone!

No Comments

Post A Comment